Borsa: Asia debole, giù Cina con Zte

Incerti i futures sull'avvio dei listini europei

(ANSA) - MILANO, 13 GIU - Mercati azionari asiatici tendenzialmente in calo in attesa delle decisioni della Federal reserve sui tassi del dollaro, comunque calmo sui listini valutari. Il movimento più importante è lo scivolone del colosso delle telecomunicazioni cinese Zte sulla mega multa da pagare agli Stati Uniti, che ha indebolito la Borsa di Hong Kong e quelle cinesi.
    Tokyo ha segnato una leggera crescita (+0,3%), mentre Hong Kong in chiusura cede lo 0,6%, con Shanghai sulla stessa linea e Shenzhen in calo di quasi un punto percentuale. Il titolo Zte, nella prima seduta dopo una lunga sospensione, è partito con un calo di oltre il 30% e sta concludendo gli scambi su un ribasso attorno al 10%. Poche le ripercussioni del vertice Usa-Corea del Nord, con la Borsa di Seul che è chiusa per festività, Sidney in calo dello 0,5% e Singapore di un punto percentuale.
    Incerti i futures sull'avvio dei listini europei, con i primi scambi sul mercato dei titoli di Stato che indicano un calo della tensione sui bond italiani.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Vai al sito: Who's Who