Inflazione raddoppia a maggio all'1,1%

Era allo 0,5% il mese scorso. Spinta da alimentari e carburanti

L'inflazione a maggio registra una significativa accelerazione, salendo all'1,1% dallo 0,5% di aprile. Lo rileva l'Istat nella stima provvisoria, spiegando che si tratta del livello più alto dal settembre scorso. Il tasso è più che raddoppiato in un solo mese, trainato dai rincari degli alimentari, in particolare freschi, e da quelli di benzina e gasolio. Su base mensile l'aumento dei prezzi è dello 0,4%.
    L'andamento è stato simile in Europa. Secondo Eurostat, l'inflazione a maggio è salita all'1,9% dall'1,2% di aprile.
    L'energia ha avuto l'impatto maggiore (6,1%, rispetto al 2,6% di aprile), seguita da cibo, alcol e tabacco (2,6%, rispetto a 2,4% di aprile), servizi (1,6%, dall'1%) e beni industriali non energetici (0,2%, da 0,3%).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video Economia


Vai al sito: Who's Who