Visco, ancora ultime debolezze banche

Recessione e mala gestio sono causa crisi di alcuni Istituti

(ANSA)- ROMA, 16 APR - "C'è bisogno di stabilità e fiducia innanzitutto" per risolvere le ultime debolezze delle banche italiane, dice il Governatore della Banca d'Italia, Ignazio Visco in una lectio magistralis a Tor Vergata.
    La crisi delle banche più deboli è stata superata: "Il giudizio dei mercati sulle prospettive" degli istituti italiani "è migliorato" e si "sono dissipati i timori sulla tenuta del sistema". Ma Visco avverte: "Debolezze sono tuttavia ancora presenti".
    La duplice recessione" e "gravi episodi di mala gestio" sono state le cause della crisi di alcune banche: "Le difficoltà del sistema bancario non dipendono da un'azione di vigilanza lenta o disattenta ma dalla peggiore crisi economica nella storia della nostra nazione" dice Visco sottolineando che gli interventi di vigilanza "sono stati continui e pressanti" e hanno "contribuito a risolvere numerosi casi di dissesto".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Vai al sito: Who's Who