Istat: nel 2017 la spesa delle famiglie cresce più del reddito

In frenata la propensione al risparmio, rallenta anche il potere d'acquisto

"Nel 2017 le famiglie hanno aumentato la spesa per consumi finali (+2,5% in termini nominali) in misura superiore rispetto all'incremento del reddito disponibile (+1,7%); di conseguenza, la propensione al risparmio delle famiglie scende al 7,8% (-0,7 punti percentuali rispetto al 2016)". Lo rileva l'Istat, che sottolinea come il potere d'acquisto resti positivo (+0,6%) ma "in rallentamento rispetto alle tendenze registrate nel biennio precedente". 

"Nel 2017 il prelievo fiscale dovuto alle imposte sulla produzione e a quelle correnti e in conto capitale ha inciso sul reddito disponibile delle famiglie per il 16,2%, su quello delle società non finanziarie per il 23,8% e su quello delle società finanziarie per il 18,6%", rileva ancora l'Istat, spiegando che l'incidenza delle imposte sul reddito disponibile è diminuita per famiglie (-0,3 punti sul 2016) e per le società non finanziarie (-0,4 punti), mentre è aumentata per quelle finanziarie (+1,3 punti), che oltre alle banche includono assicurazioni e altri intermediari.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video Economia



Vai al sito: Who's Who