Fisco:evasione,pagano anche intermediari

Da Ue norme contro 'schemi' dissolvi-utili. Obbligo di notifica

La sanzione colpirà non solo chi evade, ma anche chi - commercialisti, avvocati, agenti finanziari, sim, banche - aiuta le società a farlo attraverso complessi schemi finanziari.
    L'Ue stringe le maglie contro le società che utilizzano le complesse norme tributarie internazionali per occultare i guadagni, far evaporare gli utili e, soprattutto, non pagare le tasse. E, nell'ultimo Ecofin, è stato deciso di mettere nel mirino tutti i consulenti - tributari e finanziari - che favoriscono l'aggiramento delle norme fiscali.
    Il deterrente è semplice e quindi efficace. Tutti coloro che applicano o realizzano anche solo un segmento di uno schema finanziario, che sposta utili all'estero o li minimizza attraverso l'incrocio delle normative internazionali, dovranno comunicarlo al fisco. In Italia all'Agenzia delle Entrate. Le operazioni da dichiarare sono indicate e se questo non viene fatto si coinvolge automaticamente l'intermediario nell'evasione del contribuente con una sanzione sulla mancata comunicazione.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video Economia



Vai al sito: Who's Who