Borsa: Milano allunga, esito voto non spaventa

Bene anche le altre europee, Germania guarda a nuovo governo

Piazza Affari allunga con il Ftse Mib in rialzo dell'1,6% a 22.168 punti. Resta costante sotto il 2% il rendimento del Btp e lo spread con il Bund tedesco si attesta a 129 punti base. Svetta in cima al listino Tim (+5,6%). Bene anche le banche con Mediobanca che avanza del 2,3%, Bper (+2,1%), Mps (+2%), Unicredit (+1,4%) e Ubi (+1,2%). In luce il comparto automobilistico con Fca (+4,8%), Cnh (+3,8%), Exor (+3,5% e Ferrari (+1%). Andamento positivo per i titoli legati al petrolio con il greggio in rialzo. Saipem guadagna il 3,3%, dopo un avvio in negativo nel giorno dei conti. In rialzo Italgas (+3,3%), Snam (+1,4%) ed Eni (+0,8%). In rimonta Mondadori (+5,6%) e Mediaset (+2,5%), rispetto alle perdite di ieri con il risultato di Forza Italia inferiore alle attese. In calo Luxottica (-1,1%), nel giorno in cui è stata acquisita una azienda giapponese che produce occhiali in titanio e oro.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video Economia



Vai al sito: Who's Who