Corte conti, in Sicilia grande spreco dei fondi europei

 In Sicilia c'è stato un grande spreco di fondi comunitari assegnati all'imprenditoria e all'agricoltura. Lo dice il presidente della sezione giurisdizionale della Corte dei conti che segnala le numerose sentenze di condanna alla restituzione dei contributi per un uso improprio oppure perché erano stati assegnati a soggetti privi dei requisiti richiesti. E' evidente, secondo Savagnone, che ci sono difetti nel meccanismo di assegnazione dei fondi e nel sistema dei controlli. E c'è pure una responsabilità da attribuire alle banche che sono "soggetti intermedi nell'erogazione dei contributi alle imprese".
    Un problema è infine la carenza di progetti adeguati, che provoca perdite importanti perché si tratta di fondi perduti e sottratti allo sviluppo economico della Sicilia. "Ma di questo - dice Savagnone ai giornalisti - non ci possiamo occupare perché l'inerzia non viene purtroppo sanzionata".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Vai al sito: Who's Who