Poste: utile 2017 +10,8%, dividendo a 42 cent

Del Fante, risultati confermano un trend di crescita

Il gruppo Poste Italiane chiude il 2017 con conti che "superano le previsioni", come sottolinea la società comunicando i risultati preliminari approvati oggi dal consiglio di amministrazione: l'utile netto è in aumento del 10,8% a 689 milioni; I ricavi totali consolidati salgono a a 33,4 miliardi, +1,0%.

Sono risultati che "confermano un trend di crescita in termini di ricavi, risultato operativo e utile netto", e che "costituiscono una solida base per il piano strategico che verrà presentato il prossimo 27 febbraio", commenta l'A.d del gruppo, Matteo Del Fante: "I risultati preliminari 2017 - sottolinea - evidenziano la forza di Poste Italiane e la sua capacità di generare redditività, di fornire servizi di qualità ai clienti e nello stesso tempo di creare valore per gli azionisti e i dipendenti"

E' confermata la politica dei dividendi con un payout pari all'80% degli utili: sale così anche la cedola che il Cda propone all'aprovazione dell'assemblea: è di 0,42 euro per azione, in aumento del 7,7% (alla chiusura dell'esercizio precedente era stato di 0,39 euro).

Complessivamente agli azionisti verranno distribuiti 548,56 milioni. La quota per il Tesoro che ha in portafoglio il 29,26% delle azioni sarà quindi di circa 160,5 milioni; L'assegno per Cdp, che ha il 35%, sarà di circa 192 milioni.

   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video Economia



Vai al sito: Who's Who