Borsa: Milano scivola, pesa Creval

Acquisti su Tenaris, Banco Bpm, Ubi Banca e Unicredit

(ANSA) - MILANO, 19 FEB - Piazza Affari si conferma debole (Ftse Mib -0,7% a 22.637 punti) al traguardo di metà seduta, frenata dal Creval (-7,31%), nel primo giorno di aumento con i diritti a -67% a 2,49 euro, a fronte dei 7,688 euro fissati. Di segno completamente opposto l'andamento di Carige (+9,59%), seguita da Tenaris (+3,64%), favorita sia dal rialzo del greggio che dell'acciaio, e, a distanza, da Banco Bpm (+0,96%), che con i modelli 'Airb' approvati dalla Bce stima un rialzo del Cet1 di 80 punti base. Tiene Ubi Banca (+0,33%) insieme a Saipem (+0,44%) ed Eni (+0,24%), mentre cedono Unicredit (-0,81%) e Intesa (-0,8%). In calo Fca (-1,41%) e Cnh (-1,51%) penalizzate, come gli altri titoli del settore, dal rialzo di acciaio e alluminio. Sotto pressione Enel (-1,75%), debole Mediaset (-0,83%), stabile Tim (-0,06%). Bene la Roma (+4,66%) e la Lazio (+2,31%), debole invece la Juventus (+0,28%).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Vai al sito: Who's Who