Grecia: possibile uscita da salvataggi

Bailout fino agosto, analisti non escludono acquisti titoli Bce

L'uscita dai piani di salvataggio potrebbe essere più vicina per la Grecia. Lo spread tra i titoli pubblici nazionali e il decennale tedesco è sceso alla fine della settimana a 336 punti base, il livello più basso dall'inizio del 2010. Dopo aver raggiunto nel 2012 un picco di 3.440 punti, il differenziale è oggi inferiore anche a quello del 23 aprile 2010, quando l'allora primo ministro George Papandreou annunciò la necessità per il Paese di ricorrere al primo salvataggio. L'attuale piano di bailout, il terzo, scade ad agosto e non è escluso che la Grecia possa da quel momento in poi cavarsela da sola ed abbandonare la strada finora obbligata dei salvataggi internazionali.

Secondo analisti di HSBC, facendo ricorso ad un programma di sorveglianza specifico e rafforzato, dopo agosto i titoli greci potrebbero inoltre diventare idonei a rientrare nel Quantitative easing della Bce, che li ha visti finora esclusi.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Vai al sito: Who's Who