Borsa Milano chiude male su Russiagate

Vendite generalizzate nel finale: Stm -3,6%, Fca e Generali -2%

(ANSA) - MILANO, 1 DIC - Dopo un inizio di giornata debole e un progressivo recupero fino alla parità, Piazza Affari ha chiuso l'ultima seduta della settimana in calo oltre il punto percentuale, con una forte corrente di vendite negli ultimi minuti di scambi che ha colpito tutti i listini europei sulla scia degli sviluppi del Russiagate che, in caso estremo, potrebbero portare fino all'impeachment di Trump: l'indice Ftse Mib ha segnato una perdita dell'1,17% a 22.106 punti, l'Ftse All share in calo dello 0,99% a quota 24.481.
    A Milano tra i titoli principali il ribasso maggiore è stato accusato da Stm, che ha chiuso in calo del 3,6%, seguito da Bper (-2,9%). Le vendite sono state generalizzate, con Ferrari che perso il 2,2%, Fca e Generali il 2%. Debole anche Intesa (-1,9%), ha tenuto Unicredit (-0,1%) mentre Tenaris è salita del 2% e Ynap del 3,3%. Ancora una seduta di forti acquisti per la Roma: il titolo della società calcistica ha chiuso in rialzo del 13% portando l'aumento dai segnali positivi sul nuovo stadio al 60%.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video Economia



Vai al sito: Who's Who