Paolo Gallo ospite di un Forum all'Ansa

DIRETTA con l'ad di Italgas - L'aumento del prezzo del greggio si sentirà sul costo dell'energia ma "senza ripercussioni significative"

L'amministratore delegato di Italgas, Paolo Gallo, è ospite di un Forum all'Agenzia Ansa.  Mercato dell'energia, distruibuzione delle reti ma anche Tap al centro dell'incontr

DIRETTA FACEBOOK

forum Paolo Gallo Amministratore delegato italgas

 

Pubblicato da ANSA.it su Giovedì 9 novembre 2017

 

"L'aumento del prezzo del greggio - afferma Gallo - si sentirà sul costo dell'energia ma senza ripercussioni significative.  Alcune crisi a livello geografico - osserva - spiegano il rialzo del prezzo del petrolio e dal punto di vista dell'Italia, sommato alla scarsa idraulicità con i bacini idroelettrici abbastanza vuoti e la scarsa energia dalle centrali idroelettriche, a cui si aggiunge il blocco di alcune centrali nucleari francesi per manutenzione, con riduzione di importazioni di energia dalla Francia. Dovremmo quindi registrare - afferma - un incremento del prezzo dell'energia, non è una bella notizia, ma non avrà effetti così significativi".

"Entro fine anno potremmo riuscire a fare alcune nuove acquisizioni in Italia". Lo ha annunciato l'amministratore delegato di Italgas Paolo Gallo durante il Forum ANSA. Gallo ha invece escluso che Italgas al momento pensi di varcare le Alpi e valutare acquisizioni all'estero. "Non faremo acquisizioni all'estero. Al momento - ha detto - tutte le nostre energie sono concentrate sull'Italia. Siamo concentrati sul processo delle gare. Ogni nostra energia è dedicata all'innovazione e alla digitalizzazione della rete e al nostro consolidamento nel Paese". Italgas ha previsto 600 milioni di investimenti per completare le reti di metano al Sud, in particolare in Calabria, Campania e Sicilia. "A questi - ha spiegato Gallo - vanno a sommarsi gli investimenti destinati alla metanizzazione della Sardegna".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Vai al sito: Who's Who