Fitch conferma stima Pil Italia, +1,4% nel 2017 e rating BBB

"L'attività economica ha guadagnato il suo momento di slancio ma Fitch continua a vedere le prospettive di crescita dell' Italia a medio termine come deboli", scrive l'agenzia. Tra fattori negativi anche rischio politico

 Fitch conferma la sua previsione per la crescita dell'economia italiana a 1,4% nel 2017 (0,9% lo scorso anno), trainata dalla domanda interna, e a 1,1% nel 2018. Lo si legge in una nota dell'agenzia di rating. "L'attività economica ha guadagnato il suo momento di slancio ma Fitch continua a vedere le prospettive di crescita dell' Italia a medio termine come deboli", scrive l'agenzia. Fitch ha confermato inoltre il rating dell'Italia a BBB con prospettive stabili.

Tra i fattori positivi l'economia diversificata e ad alto valore aggiunto, con indicatori del reddito nazionale lordo pro capite, della governance e dello sviluppo umano "molto piu' forti" della media del gruppo di Paesi simili. L'indebitamento del settore privato e' moderato, c'e' un sistema pensionistico sostenibile e i rendimenti dei titoli di stato sono bassi. Tra i fattori negativi, il livello estremamente alto del debito pubblico, il trend basso della crescita del pil, l'attuale debolezza nel settore bancario e il rischio politico.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Vai al sito: Who's Who