Povertà: partite Iva categoria a rischio

Allarme Cgia, una famiglia su quattro al di sotto soglia Istat

Le famiglie che vivono grazie ad un reddito da lavoro autonomo sono quelle più a rischio povertà.
Nel 2015, infatti, il 25,8% dei nuclei familiari di questa categoria è riuscita a vivere stentatamente al di sotto della soglia di rischio povertà calcolata dall'Istat. Praticamente una su quattro si è trovata in seria difficoltà economica. Lo sostiene la Cgia di Mestre. Per i nuclei in cui il capofamiglia ha come reddito principale la pensione, invece, il rischio si è attestato al 21%, mentre per quelle che vivono con un stipendio/salario da lavoro dipendente il tasso si è fermato al 15,5.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Vai al sito: Who's Who