Istat: inflazione settembre frena a 1,1%

Pesa il calo dei prezzi dei trasporti dopo la volata di agosto

 Rallenta l'inflazione a settembre 2017. L'Istat stima che l'indice dei prezzi al consumo aumenta dell'1,1% rispetto a settembre 2016 (era +1,2% ad agosto) e diminuisce dello 0,3% su base mensile, nei dati preliminari. Si tratta del calo congiunturale peggiore da quasi due anni, a partire da novembre 2015 (quando era -0,4%). "La lieve frenata dell'inflazione - spiega una nota - è ascrivibile per lo più al ribasso dei prezzi dei servizi relativi ai trasporti (+2,7%, da +4,4% di agosto) e di quelli dei beni energetici regolamentati".
    Raddoppiano invece in un mese i rincari dei prodotti che riempiono il carrello della spesa. I prezzi dei beni alimentari, per la cura della casa e della persona aumentano dello 0,5% su base mensile e dell'1,2% su base annua (era +0,6% ad agosto).
    Questa accelerazione è dovuta al rialzo dei prezzi dei beni alimentari non lavorati, la cui crescita si porta a +2,2% (da +0,7% del mese precedente), e in particolare dei vegetali freschi (+6,5% su mese, +5,1% su anno).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video Economia


Vai al sito: Who's Who