Poletti, risorse per le pensioni? Sentiero stretto

Il ministro conferma la volontà di introdurre sgravi del 50% per il lavoro dei giovani

E' in corso un confronto con i sindacati anche per valutare "correzioni" all'Ape social: la stessa misura prevede "un monitoraggio della spesa, verifica a cui provvederà una conferenza dei servizi convocata nei prossimi giorni". Così il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, al question time alla Camera. "In quella sede si farà una prima valutazione tecnica, su eventuali criticità", anche "rispetto alla possibilità di dare stabilizzazione allo strumento" che ora è sperimentale.

Poletti ha confermato anche "la volontà di intervenire ancora in materia di occupazione con la fiscalizzazione degli oneri contributivi in forma strutturale, per cui ipotizziamo una riduzione del 50% per tre anni" per i giovani. Non solo, aggiunge il ministro, "noi ci auguriamo di essere nella condizioni di potere rendere permanete una riduzione" dei contributi". Il ministro ha ricordato i risultati del bonus Sud, con 73 mila contratti sostenuti. Con il bonus garanzia giovani invece sono stati sostenuti 40 mila contratti".

In serata dopo l'incontro con i sindacati il ministro ha spiegato che sul fronte delle risorse per le pensioni c'è "un sentiero stretto". Il prossimo incontro tra Governo e sindacati sui temi della previdenza sarà fissato a ottobre dopo il G7 Lavoro e "a valle dell'approvazione della nota di aggiornamento del Def". 
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Vai al sito: Who's Who