Mediaset: Borsa debole, corre Vivendi

Macquarie taglia prezzo obiettivo, Ubs promuove francesi

(ANSA) - MILANO, 13 SET - Prima parte di seduta in Piazza Affari pesante per Mediaset: il titolo, il peggiore tra quelli a elevata capitalizzazione, cede oltre il 2% a 3,02 euro, ai minimi dopo i picchi post-scalata di Vivendi.
    Il Biscione è in una fase di progressivo rientro sui valori normali, ma il calo odierno è dovuto soprattutto a un report di Macquarie che ha abbassato il giudizio a 'underperform' e che soprattutto ha tagliato il prezzo obiettivo a 2,1 euro.
    Nel giorno del consiglio dell'Agcom sulla proposta di integrazione di Vivendi allo schema di congelamento di circa il 20% di Mediaset detenuta dopo il 'blitz' dello scorso inverno, il gruppo francese corre a Parigi. Il titolo ondeggia attorno a un rialzo del 2% a 21,17 euro, ritoccando i massimi da quasi due anni, con Ubs che ha rivisto il rating da 'neutral' a 'buy' citando buone prospettive nel settore musicale e una revisione degli obiettivi per Canal+.
    Tranquillo, con una limatura di circa mezzo punto percentuale, il titolo Tim in Piazza Affari.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Vai al sito: Who's Who