Borsa: su Asia pensano tensioni Corea

Tokyo e Seul in rosso, deboli anche le piazze cinesi

(ANSA) - MILANO, 6 SET - Le tensioni internazionali legate alle esercitazioni militari della Corea del nord appesantiscono i mercati asiatici che, per la gran parte, navigano in terreno negativo. Gli analisti ritengono comunque che gli effetti della 'minaccia atomica' siano attenuati dal fatto che gli investitori ritengano improbabile lo scoppio di un conflitto. La Borsa di Tokyo ha perso lo 0,14% a 19.357 punti, mentre lo yen ha continuato ad apprezzarsi sulle principali valute. Seul cede invece lo 0,3%. Deboli le piazze cinesi: Shanghai è sulla parità mentre Shenzhen sale dello 0,16%. In calo sia Hong Kong, che scivola dello 0,67%, sia Sidney, che scende dello 0,3%. Le tensioni in Corea del Nord frenano le Borse ma spingono le quotazioni dell'oro, che vale 1.348 dollari l'oncia. I mercati sono intanto in attesa della riunione di domani della Bce, che potrebbe cominciare ad affrontare il tema della riduzione del Qe, mentre l'Euro continua a essere scambiato a 1,1920 dollari, come ieri dopo la chiusura di Wall street.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video Economia


Vai al sito: Who's Who