Da Enel 300 mln in auto elettriche

"Italia ha rete digitalizzata ma mancano infrastrutture"

Enel è pronta ad investire "da 100 a 300 milioni di euro nei prossimi tre anni", in favore di un numero di colonnine di ricarica per le auto elettriche che varia "tra 7.000 e 12.000 unità". Lo ha detto l'a.d di Enel, Francesco Starace, durante una conferenza stampa al Forum Ambrosetti sulla mobilità elettrica. L'ammontare dell'investimento e il numero di colonnine dipenderà "dalla velocità di reazione del mercato italiano" nei confronti dell'auto elettrica e anche "dalle politiche industriali", ha precisato il direttore Global e-solutions di Enel, Francesco Venturini. "In Italia c'è già una rete elettrica completamente digitalizzata pronta per la diffusione dell'auto elettrica, ma mancano le infrastrutture, ovvero le colonnine", ha poi spiegato Starace, sottolineando che "è in corso una rivoluzione" e anche "le case automobilistiche hanno capito che siamo di fronte a una svolta epocale". Nelle prossime settimane Enel presenterà il suo piano per la mobilità elettrica.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video Economia


Vai al sito: Who's Who