Tim, governo pronto a portare in parlamento l''antiscorrerie'

Calenda: 'Telecom doveva notificare controllo-coordinamento'. Ministro: possibili 1,5 mld in più per incentivi 4.0

'Per il momento la palla è al Comitato sulla 'Golden power' che sta facendo tutte le verifiche: Telecom avrà ovviamente tutto lo spazio per fare le sue controdeduzioni, noi vogliamo solamente che siano rispettate le regole e riteniamo che Telecom avrebbe dovuto notificare il suo controllo e coordinamento'. Così il ministro per lo Sviluppo Economico, Carlo Calenda, aggiungendo che a breve non incontrerà i vertici di Telecom. Il governo italiano, ha detto inoltre il ministro, ha chiesto alla Commissione Ue interventi per evitare 'investimenti di natura predatoria' non solo cinesi, ma 'l'Italia è pronta con una norma primaria appena avremo il quadro di compatibilità europea: siamo pronti a portarla in parlamento'.

"Discuteremo con il ministro Padoan" lo stanziamento di 1,5 miliardi in più per gli incentivi nell'ambito del programma Industria 4.0. "Quello che è certo è che stanno dimostrando che funzionano, che le imprese le usano soprattutto perché sono facili e c'è la facoltà di definire su quale tecnologia puntare". Così il ministro dello Sviluppo Carlo Calenda al Meeting di Rimini. "Riteniamo che questo sia, con il ministro Padoan e il presidente Gentiloni, un percorso da rafforzare ulteriormente: vedremo quali saranno i numeri, conclude Calenda.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Vai al sito: Who's Who