Mobilità condivisa conquista italiani

Car sharing conta 700 mila iscritti, su bike sharing Italia top

   Dal bike sharing al car sharing, la mobilità condivisa conquista sempre più l'Italia. Secondo uno studio contenuto nel Rapporto 2017 di Sipotra (Società italiana di politica dei trasporti), in particolare il bike sharing, con più di 200 comuni in cui è attivo il servizio e 13.770 bici condivise, fa dell'Italia il paese europeo in cui la diffusione, in termini di servizi attivi, è più alta. Il car sharing, invece, conta oggi 700 mila iscritti, 5.764 veicoli e 29 città interessate. Ma a conquistare utenti sono anche servizi come lo scooter sharing e il più nuovo car pooling, un servizio che consente di condividere con altre persone uno spostamento in automobile prestabilito.
    In questo quadro è Milano "la città più avanzata sul fronte della mobilità condivisa e per le sue politiche per la mobilità sostenibile", si legge nello studio, che evidenzia come circa 60 mila milanesi dichiarino di utilizzare con frequenza i servizi di mobilità condivisa nelle varie tipologie.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Vai al sito: Who's Who