Spiagge verso il tutto esaurito, presenze +6,5%

Indagine,exploit spinge comparto,sinergie borghi e esperienziale

Sarà un'estate da tutto esaurito. Trainata dal classico binomio mare-sole. Ma con il plus dell'offerta diversificata a fare la differenza e a far preferire la "destinazione Italia".

Il risultato? Un incremento di presenze del 6,5% rispetto all'anno scorso. Una performance che farà arrossire l'aumento del 2016 sul 2015 (+4,5%) e manderà dietro la lavagna il +3% segnato nel 2015 sul 2014.

Un'estate da raccontare, insomma, per parafrasare un evergreen che ha fatto ballare tanti vacanzieri d'antan. Ne è convinto il campione di 587 titolari di imprese turistiche aderenti alla Cna per la consueta indagine di inizio estate della Confederazione.
    Un exploit che trascinerà in alto, assicura la Cna, tutto il comparto turistico italiano. Dall'indagine risulta infatti che il turismo balneare vale complessivamente il 73% dell'intero menù. La vacanza sulla spiaggia in senso stretto copre il 44% del mercato. Il mare in sinergia con città d'arte, borghi e turismo esperienziale se ne prende il 15%.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video Economia



Vai al sito: Who's Who