Consip: si dimettono consiglieri Tesoro

Convocazione assemblea per rinnovo vertici

 Si sono dimessi i consiglieri del Tesoro nel consiglio di amministrazione della Consip: il presidente Luigi Ferrara e la consigliera Marialaura Ferrigno.
    Di conseguenza, essendo formato da tre componenti (l'altro è l'a.d Luigi Marroni) decade l'intero board della società controllata dal Mef. Adesso, secondo quanto si apprende, dovrà essere convocata a breve l'assemblea per la nomina dei nuovi vertici.
  "Si sono dimessi per non indebolire il lavoro prezioso di Consip. Quello che ha accelerato la situazione è la legittima mozione del Parlamento. Quindi venendo incontro al segnale politico, ma ribadendo la difesa di Consip è stato deciso da parte del Mef di accelerare il ricambio", ha detto il ministro dell'Economia, Pier Carlo Padoan. che sulle dichiarazioni di Marroni di non volersi dimettere si limita a dire che "io non commento le indiscrezioni dei giornali". Secondo quanto si apprende da ambienti parlamentari, intanto, il presidente Ferrara, dimissionario insieme alla consigliera Marialaura Ferrigno, risulta indagato dalla Procura di Roma per il reato di "false informazioni ai Pm". 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Vai al sito: Who's Who