• Ecofin all'Italia, valutazione guarderà a ciclo ma sia pronta a nuove misure

Ecofin all'Italia, valutazione guarderà a ciclo ma sia pronta a nuove misure

Padoan, non ci sono indicazioni che possa essere rigettato aggiustamento 0,3%

 "Il Consiglio in generale ritiene che l'Italia debba tenersi pronta a prendere nuove misure per assicurare il rispetto del Patto" nel 2017- 2018, ma "la valutazione dei conti sarà fatta tenendo conto della condizioni del ciclo economico": è quanto si legge nelle conclusioni dell'Ecofin che confermano l'approccio della Commissione europea.

"Non ci sono indicazioni che possa essere rigettata" la richiesta italiana di fare un aggiustamento dello 0,3% nel 2018", ha indicato il ministro Pier Carlo Padoan al termine della riunione in Lussemburgo.

Il sistema tributario italiano", è scritto nelle raccomandazioni per l'Italia approvate dall'Ecofin, "non sostiene la crescita economica e l'efficienza in molti campi. Nonostante la recente modesta riduzione, il fardello fiscale sui fattori produttivi resta tra i più alti dell'Ue. C'è margine per una tassazione meno dannosa per la crescita, in modo neutrale per il bilancio". Si osserva inoltre che sono state "ulteriormente rinviate le lungamente attese revisioni della spesa, in particolare per i ridotti tassi dell'Iva"


   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Vai al sito: Who's Who