Unicredit: Aabar resta azionista al 5%

Fondo Sovrano Abu Dhabi resta principale socio

Il fondo sovrano di Abu Dhabi, tramite Aabar Luxembourg, resta il principale socio al 5,038% di Unicredit dopo il maxi aumento di capitale del gruppo da 13 miliardi di euro chiuso a febbraio. E' quanto emerge dalle risultanze del libro soci diffuse in occasione dell'assemblea degli azionisti. I fondi azionisti con una quota fra il 3 e il 5% sono comunque esentati dalla normativa a comunicare la loro quota.La partecipazione di Aabar dimostra che il fondo ha sottoscritto pro quota, come già era emerso informalmente,l'aumento di capitale della banca chiuso a febbraio. Anche il fondo Capital Research sarebbe presente nell'azionariato ma appunto, per la normativa, è esente dalla comunicazione se la sua quota è inferiore al 5%. Si sono diluite sotto la soglia del 2% invece le fondazioni bancarie Crt e Cariverona.

Luca Cordero di Montezemolo, che ha annunciato la sua rinuncia alla carica di vicepresidente di Unicredit, rimarrà nel cda dell'istituto come consigliere. 

Il 62% del capitale di Unicredit, dopo l'aumento di capitale da 13 miliardi chiuso a febbraio, è ora in mano a investitori istituzionali (di cui il 2% di diritto italiano). 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Vai al sito: Who's Who