Alitalia, 2037 esuberi personale terra

Governo, azienda e sindacati hanno infatti deciso di procedere con dei tavoli tecnici, che inizieranno già mercoledì e proseguiranno per una decina di giorni

Sono 2.037 gli esuberi fra il solo personale di terra previsti nel piano di rilancio di Alitalia, che prevede anche l'assunzione nel 2019 di circa 500 unità per il personale di volo (assistenti di volo e piloti). Nel piano ci sarebbe anche l'arrivo, nel 2019, di 8 nuovi aerei (che si aggiungerebbero all'unità entrata in attività circa 1 mese fa), che verrebbero utilizzati per una decina di nuove rotte di lungo raggio.
I sindacati bocciano il piano e annunciano uno sciopero di 24 ore per il 5 aprile prossimo. Oggi intanto è partito un confronto approfondito tra azienda e sindacati per entrare nel merito dei vari aspetti del piano industriale. Un percorso che procederà nei prossimi giorni: Governo, azienda e sindacati hanno infatti deciso di procedere con dei tavoli tecnici, che inizieranno già mercoledì e proseguiranno per una decina di giorni. Un lavoro che, trattandosi di una società privata, verrà solo accompagnato dal Governo, che esclude invece qualsiasi intervento pubblico per la compagnia. E se per i sindacati le posizioni restano distanti, l'azienda assicura la massima collaborazione e smentisce le voci su un presunto avvio della procedura di mobilità. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Vai al sito: Who's Who