Padoan, rapporto su debito non è procedura d'infrazione

Spread stabilizzato, nessun dubbio sui mercati

Il rapporto sul debito di domani non rischia di essere un passo ulteriore verso la procedura d'infrazione: lo ha detto il ministro dell'economia Pier Carlo Padoan al termine dell'Ecofin. Sulla tenuta del debito pubblico, poi, non ci sono, sui mercati, dubbi sulla sostenibilità del debito italiano, ha spiegato poi Padoan rispondendo alle domande dei giornalisti.

"Questi dubbi sui mercati non li vedo: sui mercati ci sono dei prezzi, quello dello spread si è alzato da circa un mese anche a seguito dell'effetto Trump che ha numerose implicazioni", ma poi "si è stabilizzato, non sta andando su, quindi questo mi dice che sui mercati che funzionano non ci sono dubbi in tal senso", ha concluso il ministro.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video Economia


Vai al sito: Who's Who