Giappone: Boj lascia tassi fermi

Kuroda, ora condizione risalita prezzi

(ANSA) - TOKYO, 31 GEN -La Banca centrale del Giappone (Boj) ha lasciato i tassi fermi al meno 0,1%. Al termine della riunione di due giorni, l'istituto centrale guidato dal governatore Haruhiko Kuroda ha rivisto al rialzo le stime sulla crescita dell'economia all'1,5% per l'anno fiscale 2017, dal precedente +1,3%. "La recente svalutazione dello yen, con ogni probabilità, aiuterà a sostenere la crescita dell'inflazione nel corso dell'anno fiscale 2017". E' quanto ha riferito il governatore della Banca del Giappone (Boj), Haruhiko Kuroda, nella conferenza dopo la decisione dell'istituto di non modificare la politica monetaria, lasciando invariato il costo del denaro. Kuroda ha anche detto che ci sono le condizioni favorevoli per un aumento dei salari e che la politica monetaria dell'istituto non ha come obiettivo di alterare i tassi di cambio sui mercati valutari. La Boj - ha inoltre ribadito Kuroda - intende studiare da vicino gli effetti prodotti dalle politiche annunciate dal presidente statunitense Donald Trump.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video Economia



Vai al sito: Who's Who