Banche: slitta a lunedì inizio voto

In Commissione Finanze Senato meno di 200 emendamenti

Slitta a lunedì pomeriggio l'avvio del voto degli emendamenti al decreto 'salva-risparmio', all'esame della commissione Finanze di Palazzo Madama. Al vaglio della commissione rimangono meno di 200 emendamenti dopo che ne sono stati dichiarati inammissibili una ventina e che alcuni non hanno avuto parere favorevole dalla commissione Bilancio per problemi di coperture. Tra le proposte che non hanno passato il vaglio dell'ammissibilità tutte quelle che chiedevano interventi per la ristrutturazione del debito degli enti locali e per le unioni dei piccoli comuni.

Bocciata anche una proposta della Lega di destinare 5 dei 20 miliardi del fondo 'salva-banche' ai territori colpiti da terremoto e maltempo negli ultimi mesi. Tra le proposte che restano all'esame quelle sull'educazione finanziaria, quelle sulle maggiori tutele per gli obbligazionisti delle 4 banche, quelli che chiedono la 'black list' dei creditori e anche quelle che puntano ad alzare la soglia per l'obbligo di trasformazione delle popolari in Spa.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video Economia



Vai al sito: Who's Who

Modifica consenso Cookie