Trump: genero consigliere per accordi commercio e Mo

Jared Kushner e' il marito di Ivanka Trump. Fca investe 1 mld dollari in Usa, scambio ringraziamenti Trump-Marchionne

Jared Kushner, il genero di Donald Trump, diventerà suo consigliere senior alla Casa Bianca e lavorerà sugli accordi commerciali e il Medio Oriente: lo riferisce il transition team.

La nomina di Jared Kushner, genero di Donald Trump, come suo consigliere senior alla Casa Bianca si basa sul parere legale che la norma anti nepotismo non si applica alla Casa Bianca. Lo rende noto l'avvocato di Kushner.

Ivanka Trump, figlia del presidente e moglie del futuro consigliere presidenziale Jared Kushner, non avrà incarichi alla Casa Bianca e si concentrerà sulla sistemazione dei figli a scuola: lo rende noto una fonte del transition team.

In vista della nomina a consigliere senior della Casa Bianca, Jared Kushner, genero di Donald Trump, si dimetterà dalla posizione di Ceo di molte sue società e da editore del New York Observer, liberandosi anche di un ''significativo numero di asset'', tra cui Thrive capital, 666Fifth avenue e vari investimenti all'estero. Lo rende noto una fonte del transition team, aggiungendo che Kushner si asterrà dal partecipare a questioni che potrebbero avere un effetto diretto sui suoi restanti interessi finanziari.

   Fca investe 1 miliardo di dollari negli Stati Uniti, con la creazione di 2.000 posti di lavoro e fra il presidente eletto Donald Trump e l'ad di Fca Sergio Marchionne è uno scambio di ringraziamenti a distanza. E Marchionne lancia l'idea di una fusione fra Gm e Fca. 'Da quello che capisco, e capisco poco'' un'unione fra General Motors e Fca potrebbe piacere al presidente eletto.

"Grazie Fiat Chrysler e Ford!": così Donald Trump su Twitter dopo gli investimenti negli Usa annunciati dalle due case automobilistiche. ''Lo ringrazio di cuore per averci ringraziato. E' un atto dovuto al paese'' dopo il 2009. Cosi' Marchionne commenta il ringraziamento di Donald Trump per l'investimento da 1 miliardo di dollari.

E da Detroit, dove è in corso il Salone dell'Auto, Marchionne risponde: 'lo ringrazio di cuore per averci ringraziato. E' un atto dovuto al paese'' dopo il 2009.  'Sono tutte speculazioni, aspettiamo di vedere quando si insedia'' aggiunge poi rispondendo a chi gli chiedeva se temesse le possibile nuove politiche commerciali di Donald Trump, che potrebbe imporre dazi e rivedere l'accordo di libero scambio del Nafta.

 

NUOVI MODELLI: In particolare, l'investimento annunciato sarà destinato alla realizzazione di tre nuovi modelli Jeep negli Usa e per adeguare l'impianto di Warren per la produzione del pickup Ram, attualmente prodotto in Messico.

''L'espansione della linea Jeep continua a essere un pilastro della nostra strategia. Avremo finalmente la capacita' per penetrare anche in altri mercati'' che finora erano fuori portata per limiti alla produzione, afferma l'amministratore delegato Sergio Marchionne.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Vai al sito: Who's Who