BpVi: offre 9 euro azione ad 'azzerati'

Servirà adesione 80%, aperta a titoli acquistati ultimi 10 anni

(ANSA) - MILANO, 9 GEN - La Banca Popolare di Vicenza offre 9 euro ad azione ai soci 'azzerati' in cambio della rinuncia ai contenziosi con la banca. L' 'Offerta di transazione', si legge in una nota, è rivolta a 94 mila azionisti, partirà domani e si chiuderà il 22 marzo. La Popolare di Vicenza subordina la validità dell'offerta all'adesione di almeno l'80% delle azioni interessate, cioè quelle acquistate negli ultimi dieci anni. A chi accetta la proposta saranno riservate "esclusive condizioni commerciali".
    "Stiamo facendo il massimo - ha detto l'ad Fabrizio Viola - La Banca vuole dimostrare con fatti concreti la rottura con il recente passato. Abbiamo tempestivamente voluto mettere in atto tutto quello che la situazione attuale ci permette di fare per poter ricollocare la relazione con gli azionisti e i clienti su un piano di fattiva collaborazione. Confidiamo che il nostro sforzo nell'intraprendere questo nuovo percorso sia compreso ed apprezzato".
   Il 2017 è un "orizzonte temporale fattibile" per realizzare la fusione tra Veneto Banca e la Banca Popolare di Vicenza, ha detto il consigliere delegato della Popolare di Vicenza, Fabrizio Viola. "Siamo in una fase in cui stiamo mettendo giù i numeri, poi ci sarà una valutazione preventiva degli organismi vigilanza. Tecnicamente ci sono i tempi per farla entro il 2017" ha aggiunto.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Vai al sito: Who's Who