Borsa: Milano apre in rialzo. Fiducia in Asia, Tokyo +0,47%

Futures Usa in calo, contrastati in Europa

Avvio di seduta positivo per Piazza Affari. L'indice Ftse Mib guadagna lo 0,16% a 17.078 punti. In rialzo Banco Popolare (+1,3%), Fca (+1,13%) e Bpm (+0,89%), giù invece Eni (-0,95%), Buzzi (-1,01%) ed Mps (-3%). Lo spread tra Btp e Bund tedesco a dieci anni apre stabile a 164,1 punti con un rendimento all'1,95%.

Il titolo dell'istituto senese che resta molto volatile. Le azioni cedono il 2,25% a 18,26 euro nel giorno in cui l'amministratore delegato Marco Morelli volerà a Francoforte per incontrare la Bce e valutare la possibilità di strappare una proroga sul termine per la ricapitalizzazione, fissato per fine anno. Senza un rinvio dell'operazione per Mps potrebbe aprirsi la strada della conversione obbligatoria dei prestiti subordinati e dell'intervento dello Stato.

Prevale la cautela tra le principali borse europee in apertura. Parigi guadagna lo 0,06% a 4.576 punti, mentre Londra e Francoforte sono invariate rispettivamente a 6.746 e a 10.685 punti.

Indici positivi per le borse di Asia e Pacifico, che si sono allineate al rialzo globale dei mercati, riportando l'attenzione sulle scelte di politica economica negli Usa dopo la breve parentesi del referendum costituzionale italiano. Tokyo ha guadagnato lo 0,47%, Sidney lo 0,52% e Seul l'1,35%. Bene anche Hong Kong (+0,63%), ancora aperta insieme a Mumbai (+0,34%), incerta solo Shanghai (-0,16%), negativi i futures americani, contrastati invece quelli sull'Europa. Migliore delle stime gli ordini di fabbrica in Germania, dove è attesa la fiducia dei manager del settore dell'edilizia. In arrivo dagli Usa la bilancia commerciale di ottobre, l'indice trimestrale della produttività, gli ordini di fabbrica e di beni durevoli.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video Economia


Vai al sito: Who's Who