• Sisma:Abi, serve stop mutui case colpite. Intesa stanzia 250 mln per i danneggiati

Sisma:Abi, serve stop mutui case colpite. Intesa stanzia 250 mln per i danneggiati

Associazione sta sensibilizzando i propri associati

l'Abi, associazione bancaria, scende in campo a fianco delle vittime del sisma ed in una nota invita tutti gli istituti di credito sospendere il pagamento delle rate dei mutui per gli immobili danneggiati "residenziali, commerciali e industriali che abbiano avuto danneggiamenti anche parziali". E il ministero dell'Economia annuncia che per le esigenze immediate sarà utilizzato il fondo per le emergenze nazionali che dispone di 234 milioni.

Intesa stanzia plafond 250 mln per i danneggiati
Il Gruppo Intesa Sanpaolo ha preso una serie di provvedimenti a favore delle famiglie e delle imprese delle province di Rieti, Ascoli Piceno, Perugia, Macerata e Fermo che hanno subito danni a causa del terremoto di questa notte. È stato stanziato, annuncia una nota, un plafond di 250 milioni di euro per i finanziamenti finalizzati al ripristino delle strutture danneggiate (abitazioni, negozi, uffici, laboratori artigianali, aziende). La banca annuncia di essersi attivata per predisporre una serie di misure a sostegno della popolazione, relative a mutui e prestiti per imprese, piccoli artigiani, commercianti e famiglie che hanno subito danni a causa del terremoto. Fin da oggi, aggiunge Intesa, per i clienti delle filiali danneggiate dal sisma, sarà subito garantita ogni forma di operatività nelle filiali più prossime e saranno approntate strutture di emergenza per garantire il supporto finanziario. Èpoi in fase di attivazione, spiega l'istituto di credito, una raccolta fondi per sostenere la popolazione del territorio, l'applicazione di misure di esenzione per i prelievi e nuovi finanziamenti. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video Economia


Vai al sito: Who's Who