Ue-19,conferma rallentamento deflazione

Ad aprile flessione 0,2%

(ANSA) - BRUXELLES, 16 GIU - Lo scorso maggio l'Eurozona, così come l'intera Ue, è rimasta in deflazione (-0,1%), sebbene in misura inferiore rispetto ad aprile, quando l'indice aveva fatto segnare una flessione dello 0,2%. Lo ha confermato oggi Eurostat ricordando che nel maggio 2015 l'inflazione annua era allo 0,3%. Il mese scorso l'andamento dei prezzi al consumo su base annua è rimasto in territorio negativo in sedici Paesi, in particolare in Romania (-3,0%), Bulgaria (-2,5%) e Cipro (-1,9%). I tassi più elevato sono stati invece registrati in Belgio (1,6%), Malta (1,0%) e Svezia (0,8%). A spingere verso il basso l'indice, rileva Eurostat, sono stati i prezzi dei carburanti e dei trasporti (-0,53 punti percentuali), dei combustibili liquidi (-0,20 punti) e del gas (-0,13). Sono invece cresciuti i prezzi della ristorazione (+0,12 punti), degli affitti e dei tabacchi (+0,07).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video Economia



Vai al sito: Who's Who