Anas: Armani, holding in prossimo cda

O nel successivo consiglio. Serve scelta strategica

(ANSA) - ROMA, 30 MAR - "Potrebbe essere il prossimo cda di Anas o il successivo" a decidere sulla holding in cui far confluire le partecipazioni di Anas in varie società. Lo ha detto il presidente e a.d. del Gruppo Gianni Vittorio Armani spiegando che "è un unbundling di partecipazioni che Anas ha. Anas ha una parte che si occupa di servizi universali, per cui prende contributi dello Stato, e una che ha partecipazioni di mercato.
    Bisogna evitare di fare concorrenza con fondi dello Stato e viceversa. E' un modo per creare ordine dove il disordine ha regnato per anni". Armani ha aggiunto che "per Anas ci vuole una scelta strategica del Paese che la definisca come un'azienda come Fs, Rai ed Enac, come le altre società dello Stato che hanno un business industriale. Il problema non è il decreto Madia in sé", il cui intento "è correttissimo, di mettere sotto controllo una serie di partecipazioni diffuse senza nessun controllo. Il problema - ha concluso - è che Anas viene omologata in un mare magnum di altre aziendine minuscole".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Vai al sito: Who's Who