• Fed: Yellen, sono aumentati i rischi per l'economia globale, cautela sui tassi

Fed: Yellen, sono aumentati i rischi per l'economia globale, cautela sui tassi

Rialzi graduali in prossimi anni. Spazio per ulteriori stimoli

L'incertezza globale, spinta dal rallentamento della Cina e dal crollo dei prezzi del petrolio, ha fatto aumentare i rischi per l'economia americana, giustificando aumenti dei tassi ''graduali''. ''Serve cautela, serve un maggiore gradualismo'' afferma Janet Yellen. Parole da colomba che innescano un rally a Wall Street: dopo un avvio debole, i listini americani accelerano, con il Dow Jones e lo S&P 500 che tornano in positivo per il 2016.
Le piazze finanziarie europee, già chiuse quando interviene Yellen, non godono dei benefici delle parole del presidente della Fed. E appesantite dal petrolio chiudono caute, con Milano che sale dello 0,03% con lo sprint di Carige e l'andamento di positivo di Fca ed Enel. A sostenere Piazza Affari anche il buon andamento dell'asta Bot a sei mesi, con la domanda decisamente superiore ai 6 miliardi di euro messi a disposizione ne venduti dal Tesoro.
Wall Street parte debole. Poi Yellen parla e i listini americani accelerano, rassicurati dal fatto che i tassi non saliranno gia' in aprile, come paventato nei giorni scorsi da alcuni membri della Fed. La possibilità di una nuova stretta in aprile ha innervosito gli investitori nelle ultime sedute, chiuse tutte in rosso. L'intervento di Yellen invece ha rassicurato: la Fed resta intenzionata ad aumentare il costo del denaro, ma la prossima mossa non e' dietro l'angolo. ''Considerati i rischi all'outlook, ritengo appropriato per la Fed procedere con cautela nell'aggiustare la propria politica'' afferma Yellen, allontanando di fatto la prospettiva di un aumento dei tassi in aprile. Immediata la reazione degli indici americani che girano in positivo, il dollaro si indebolisce nei confronti dell'euro, che sale ai massimi da una settimana. L'oro guadagna fino all'1,43%. L'unica ipotesi per un aumento in aprile - secondo gli osservatori - e' a questo punto una lotta interna alla Fed. le chance di un aumento dei tassi americani in settembre calano, mentre parla Yellen, al 52% dal 59% di lunedì. E in molti vedono il prossimo aumento nel gennaio 2017.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Vai al sito: Who's Who