Meridiana, giù esuberi da 902 a 514

Il 10 aprile apertura procedura mobilità

Scendono da 902 a 514 gli esuberi in Meridiana. E' questa la proposta portata da Meridiana al tavolo che si è svolto al Ministero dello Sviluppo economico, durante il quale non è stato raggiunto un accordo tra società e sindacati. Gli esuberi riguardano, nello specifico, 48 dipendenti del personale di terra, 433 assistenti di volo, 33 dipendenti della manutenzione e zero piloti. La procedura di mobilità verrà aperta il 10 aprile e ci sono 75 giorni di tempo per chiuderla.

Sindacati, inaccettabili rigidità azienda - Nella trattativa Meridiana per i sindacati "permangono inaccettabili rigidità aziendali sul tema contrattuale di riferimento". Lo affermano le Segreterie nazionali di Filt-Cgil, Fit-Cisl, UilTrasporti e UglTrasporti in una nota congiunta al termine dell'incontro al Mise. "Sul tema esuberi dichiarati, anche legati alla definizione del contratto di lavoro, che per il sindacato è il contratto nazionale di settore, la trattativa va ancora effettuata. Occorrono più strumenti nella gestione dell'ancora alto numero di esuberi".

Rigotti, ancora fretta, ora dobbiamo correre  - "A questo punto occorre correre, sia perchè davvero non abbiamo tempo indeterminato per raggiungere l'accordo, sia perchè ci sono tempi tecnici dettati dalla Cig e dalla mobilità". Lo ha detto il presidente di Meridiana, Marco Rigotti, al termine dell'incontro al ministero dello Sviluppo. Ora la procedura di mobilità aprirà entro il 10 aprile e per quella data, ha detto, "vorremmo un accordo con Qatar Airways". "Continuiamo ad avere fretta - ha detto - speravamo già oggi da arrivare ad un accordo".

Nell'incontro, ha spiegato Rigotti al termine della riunione, "noi come azienda abbiamo illustrato in maniera estremamente analitica la situazione delle persone eccedenti, che da 900 unità andranno a scendere, grazie al progetto di partnership, a circa 500. La gestione del personale in esubero - ha proseguito il presidente di Meridiana - avverrà sia mediante l'impiego presso Qatar Airways, sia attraverso l'accesso alla mobilità incentivata". Per quanto riguarda la mobilità incentivata, in particolare, Rigotti ha spiegato che "gli accordi che ci sono già prevedono un incentivo di 15 mila euro a persona" e le persone che hanno i requisiti per accedervi sono "circa 42-43". Oggi, inoltre, "è stato annunciato dal Governo - ha detto Rigotti - l'imminente pubblicazione del decreto che consentirà un decreto di mobilità aggiuntiva" attraverso il nuovo Fondo di solidarietà che andrà a sostituire il Fondo speciale del trasporto aereo. Nel proseguo della trattativa, secondo Rigotti, "è importante che si parli di mobilità ma anche di contratto di lavoro. Su quest'ultimo punto - ha sottolineato - da subito dobbiamo metterci al lavoro con le organizzazioni sindacali". Il prossimo appuntamento, ha precisato, sarà "a giorni per affrontare il tema del contratto". Per quanto riguarda i contatti con Qatar Airways, Rigotti ha detto che c'è un "dialogo continuo".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Vai al sito: Who's Who