Banco-Bpm: Nouy,richieste Bce ora capite

Da fusione nasce terza banca italiana, deve essere forte subito

(ANSA) - ROMA, 22 MAR - "Sono piuttosto fiduciosa sul fatto che siano state capito": così Danièle Nouy, la presidente del Consiglio di sorveglianza delle banche europee, sulle richieste di Francoforte per il via libera alla fusione Bpm-Banco popolare. Il Consiglio - spiega Nouy in un'audizione all'Europarlamento - sta "lavorando alacremente con i colleghi italiani perché vi siano adeguati paletti, non più del necessario, ma neanche meno", affinché la banca risultante, che "sarà la terza banca italiana", sia "forte fin dall'inizio".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Vai al sito: Who's Who