Ferrarelle:più ricavi, ora punta export

Bene inizio 2016, interesse acquisizioni, per ora niente Borsa

(ANSA) - MILANO, 16 MAR - Nel 2015 Ferrarelle - gruppo proprietario delle acque minerali Ferrarelle, Vitasnella, Fonte Essenziale, Boario, Santagata e Natia - ha registrato un fatturato di 130 milioni, con un incremento del 16% sul 2014, e un margine operativo lordo di 17 milioni (+30%). In aumento dell'8,3% i litri di acque venduti (a 851 milioni), confermando il quarto posto nel ranking dei produttori in Italia.
    "Il 2016 è iniziato con lo stesso ottimo trend - afferma Carlo Pontecorvo, presidente e amministratore delegato del gruppo - e il mercato in Italia, che l'anno scorso in generale un po' è cresciuto, ha molte opportunità interessanti cui guardiamo". A meno di operazioni straordinarie, escluso per ora uno sbarco in Borsa o l'apertura del capitale a soci finanziari, mentre si punta sull'export, che ora genera solo il 4% del fatturato totale. "L'obiettivo nei prossimi cinque anni è di arrivare al 15%", con interesse per i mercati dove i marchi sono già presenti, a partire da Stati Uniti, Regno Unito, Russia e Israele.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Vai al sito: Who's Who