Fed: lascia tassi invariati fra 0,25% e 0,50%

La Fed lascia invariato il costo del denaro fra lo 0,25% e lo 0,50%. Gli sviluppi a livello internazionale continuano a porre rischi all'economia americana. Lo afferma la Fed al termine della due giorni di riunione.

La Fed rivede al ribasso le stime di crescita americane per il 2016, quando l'economia si espanderà del 2,2%, rispetto al 2,4% previsto in dicembre. La disoccupazione si attesterà al 4,7%, dato invariato rispetto a dicembre, mentre l'inflazione rallenterà all'1,2% a fronte dell'1,6% precedentemente stimato. 

L'andamento dell'economia garantisce solo un rialzo dei tassi graduale. Lo afferma la Fed nel comunicato al termine della due giorni di riunione.

Intanto chiusura negativa per Piazza Affari. L'indice Ftse Mib ha ceduto lo 0,18% a 18.731 punti. Anche la Borsa di Parigi ha chiuso la seduta in lieve ribasso. L'indice Cac 40 ha ceduto lo 0,22% a 4.463 punti.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Vai al sito: Who's Who