Piazza Affari chiude in rialzo, corrono i listini di tutta Europa

L'indice Ftse Mib ha terminato le contrattazioni in progresso del 2,3% a 17.104 punti, recuperando gran parte delle perdite della vigilia. Seduta brillante anche per gli altri listini europei.

Chiusura in forte rialzo per Piazza Affari. L'indice Ftse Mib ha terminato le contrattazioni in progresso del 2,3% a 17.104 punti, recuperando gran parte delle perdite della vigilia. Seduta brillante anche per gli altri listini europei.


Pieno in asta Bot, tasso sale a -0,042%  - Il Tesoro ha venduto tutti i 6,25 miliardi di Bot semestrali agosto 2016 oggi offerti in asta, a fronte di una domanda di oltre 10,8 miliardi. Il rendimento medio - si legge in una nota di Bankitalia - segna un lieve rialzo (+4 centesimi) a -0,042%.

Shanghai e Shenzhen sprofondano. Hanno chiuso con un vero e proprio scivolone Shanghai (-6,14%) e Shenzhen (-7,34%), mentre hanno tenuto le altre Borse di Asia e Pacifico, da Tokyo (+1,41%) a Sidney (+0,13%). Debole Hong Kong (-1,59%), ancora in fase di contrattazioni, insieme a Mumbai (-0,17%). Contrastati i futures: in calo sulle Borse Usa, in attesa delle richieste di disoccupazione e degli ordini, positivi invece quelli sull'Europa, dopo l'inatteso rialzo della fiducia dei consumatori tedeschi (indice Gfk a 9,5 punti) ed in attesa dei dati sull'inflazione dell'Ue.

I PREZZI DI PETROLIO, ORO. IL CAMBIO EURO-DOLLARO

Petrolio in calo poco sopra 32 dollari al barile - Torna a scendere il petrolio che sul mercato after hour di New York resta poco sopra la soglia dei 32 dollari: i contratti sul greggio Wti in scadenza ad aprile perdono 9 centesimi a 32,07 dollari. Pesa il livello delle scorte Usa. Perde solo 1 centesimo dopo il netto rialzo di ieri il Brent a 34,40 dollari al barile.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Vai al sito: Who's Who