La top ten delle opere più costose e meno realizzate

In Sardegna e Veneto spesi milioni ma avanzamento allo 'zero%

I consumatori del Codacons assegnano la palma di opera peggiore alla Città dello sport di Tor Vergata a Roma (costata finora ai cittadini oltre 607 milioni) e ciò che resta del progetto che è lo scheletro della Vela di Calatrava. Ma a ben guardare l'elenco delle opere, sia quello regionale sia quello delle Infrastrutture, ce n'è per tutti i gusti: strade, ponti, palazzetti dello sport, opere di consolidamento del patrimonio artistico, ospedali, parcheggi, metro. Ecco di seguito la top ten estrapolata dai consumatori dagli elenchi regionali delle opere costate già in alcuni casi decine o centinaia di milioni e con stati di avanzamento in due casi 'nulli'. Stato avanzamento: zero%.

REGIONE, OPERA, COSTO, AVANZAMENTO

                                                                      

SARDEGNA. Opere idriche Flumineddu: il costo è di 36,2 mln, l'avanzamento 0,0%;
VENETO. Raddoppio linea Padova-Vigodarzere: il costo è di 21,7 mln, l'avanzamento  0,0%; 
FRIULI. Palasport P. Carnera Udine: il costo è di 3,2 mln, l'avanzamento  4,7%; 
BASILICATA. Completamento strada Potenza-Melfi: il costo è di 5,4 mln, l'avanzamento 4,8%; 
ABRUZZO. Impianto depurazione Pescara: il costo è di 16,7 mln, l'avanzamento di 8,2%; 
MARCHE. Impianto risalita Urbino: il costo è di 17,5 mln, l'avanzamento di 8,3%;  
MOLISE. Ospedale Ex Asl 1: il costo è di 50,0, l'avanzamento 9,7%; 
LOMBARDIA. Nuovo Palasport Cantù: il costo è di 33,5, l'avanzamento 10,0%; 
VALLE D'AOSTA. Area museale Comune di Gignod: il costo è di 5,7 milioni, l'avanzamento di 23,3%; 
EMILIA ROMAGNA. Collegamento ferrovia Rimini-Ferrara: il costo è di 55,9 mln, l'avanzamento 26,1% 

Il rettore Novelli: Vela Tor Vergata elemento di crescita - Sono stati spesi circa 400 milioni di euro e la quota di finanziamento mancante vede impegnata da "oltre un anno e mezzo l'Università in una attività di fundraising attraverso progetti mirati, presentati a enti pubblici e privati italiani e europei". E' la replica del Rettore dell'Universita' di Roma "Tor Vergata", Giuseppe Novelli a Carlo Rienzi Presidente del Codacons che ha messo al primo posto tra il record assoluto dello spreco la Città dello sport di Tor Vergata a Roma, "costata finora ai cittadini oltre 607 milioni di euro, un vero e proprio mostro urbano che danneggia la città e i residenti della zona, e che andrebbe immediatamente abbattuto". Secondo Novelli "Tali progetti prevedono la realizzazione di strutture altamente innovative per la didattica e la ricerca tecnologica: un'opera quindi a disposizione di tutto il Paese, polo di attrazione nazionale e internazionale". Inoltre il " mostro urbano a cui si riferisce Rienzi e' una delle 34 opere costruite nel mondo dall'Architetto Calatrava. La struttura è in fase avanzata di realizzazione per circa il 70% (tra opere strutturali visibili e predisposizioni di materiale)", spiega All'ANSA Novelli. Il genetista pone l'accento sull'obiettivo di crescita del territorio in senso "economico, culturale e sociale" che ha l'opera: "in questi termini la Vela va interpretata come un elemento di valorizzazione della città e del territorio. L'inserimento delle "Vele" nel progetto Olimpico Roma 2024 costituisce una opportunità - precisa Novelli - per costruire e non per demolire, per cercare benefici e non fare sterili polemiche".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Vai al sito: Who's Who