Marcia su Ss131 per difesa chimica verde

Operai Porto Torres contro vendita Versalis a fondo Usa

(ANSA) - PORTO TORRES, 17 FEB - I lavoratori del polo petrolchimico di Porto Torres in marcia in auto sulla statale 131 per protestare contro l'annunciata vendita di Versalis al fondo di investimento americano Sk Capital che, secondo i sindacati, segnerebbe la fine definitiva del progetto della chimica verde nel nord dell'Isola. Gli operai, circa 200 con 50 vetture, si sono radunati davanti al municipio di Porto Torres e quindi hanno percorso la Carlo Felice sino a raggiungere Predda Niedda a Sassari. "La vendita di Versalis al fondo di investimenti decreterà quasi certamente la scomparsa o il ridimensionamento pesante dell'intero progetto di chimica verde a Porto Torres, e questo non possiamo accettarlo - ha detto Massimiliano Muretti, segretario Filctem-Cgil - la protesta di oggi è stata una decisione estemporanea delle tre sigle sindacali, e vuole accendere l'attenzione su quella che sarà la vera giornata di protesta, con lo sciopero generale di venerdì".
    I manifestanti hanno bloccato il traffico per una quindicina di minuti.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Vai al sito: Who's Who