Borsa: Europa fiacca, pesa petrolio

Milano, Madrid e Francoforte deboli, tengono Parigi e Londra

(ANSA) - MILANO, 16 FEB - Si muovono con cautela le Borse europee a metà seduta. Giù Milano (-1%), Madrid e Francoforte (-0,6% entrambe), positive Parigi (+0,1%) e Londra (+0,31%), mentre si smorza l'entusiasmo iniziale, man mano che il brent si riporta sotto 34 dollari, dopo la decisione della Russia e dell'Arabia Saudita di congelare la produzione di greggio.
    Frenano Eni (-1%), Tullow Oil (-2,3%) e Repsol (-2,45%) a differenza di Bp (+2,1%). Sotto pressione i produttori di metalli Anglo American (-4%), Antofagasta (-2,89%) e ArcelorMittal (-2,82%). Sprint di Edf (+9%) dopo conti migliori delle stime. Difficoltà per i bancari Alpha (-7,5%) ad Atene, Standard Chartered (-7,44%) a Londra e Deutsche Bank (-4,29%) a Francoforte. In Piazza Affari cedono invece Banco Popolare (-1,75%) e Unicredit (-1,59%), mentre Mps (-4,29%) è congelata.
    Deboli gli automobilistici Fca (-2,38%) e Peugeot (-2,55%), su ipotesi di un'uscita dello Stato, in luce Michelin (+4,5%) dopo i conti e le vendite in gennaio.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Vai al sito: Who's Who