Padoan,decimale conta poco,crescita c'è

Importante è la direzione di marcia

(ANSA) - BRUXELLES, 12 FEB - "Lo 0,7% che viene fuori dall'Istat è più basso della previsione del Governo, avrei preferito vedere un decimale in più piuttosto che in meno, ma come si sa i decimali contano poco, l'importante è la direzione di marcia che è di crescita, dopo tre anni di profonda recessione, che è confermata e rafforzata nel 2016": così il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan. Secondo il ministro bisogna però aspettare il dato definitivo a marzo, perché "per ragioni statistiche e di rilevazione dei dati a volte a marzo i dati di crescita sono risultati essere migliori delle previsioni fatte all'inizio dell'anno". Padoan si dice "non preoccupato" e ha precisato che "la riconsiderazione del quadro economico e di finanza pubblica sarà fatta in modo sistematico con il def ad aprile"

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Vai al sito: Who's Who