Borsa, Asia in calo con petrolio

Male titoli minerari ed energia, deboli future Europa

(ANSA) - MILANO, 2 FEB - Seduta negativa per le borse asiatiche che risentono ancora una volta del calo del petrolio, con il brent che tratta in area 33,7 dollari e il Wti poco sopra i 31 dollari. Tokyo ha ceduto lo 0,6%, Seul lo 0,9% e Sydney l'1% mentre Hong Kong, ancora aperta, arretra dello 0,4%. Le vendite hanno risparmiato Shanghai (+2,3%) e Shenzhen (+3,4%), grazie a una nuova iniezione di liquidità da 100 miliardi di yen (circa 15 miliardi di dollari) da parte della Pboc, la banca centrale cinese, che si aggiunge ai due mila miliardi già erogati il mese scorso.
    A deprimere i listini hanno contribuito ancora una volta le vendite sui titoli minerari e del petrolio, dopo che ieri Standard & Poor's ha messo sotto osservazione il rating di cinque grandi compagnie e ha tagliato quello di Shell. In attesa dei dati sui prezzi alla produzione e sulla disoccupazione nell'Eurozona, i future sull'indice Euro Stoxx 50 cedono lo 0,26%. In calo anche quelli su Wall Street (-0,3% il Dow Jones).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Vai al sito: Who's Who