Accordo Argentina-risparmiatori italiani

Accordo preliminare bilaterale con Tfa per 1,35 mld in contanti

(ANSA) - ROMA, 2 FEB - Dopo quasi 15 anni dal default si chiude il contenzioso fra l'Argentina e gli oltre 50mila risparmiatori italiani che avevano investito nei 'Tango Bond' e che non avevano accettato le due successive ristrutturazioni del 2005 e del 2010. Con un accordo bilaterale preliminare fra l'esecutivo e la Tfa (la task force delle banche) il governo di Buenos Aires ha accettato di pagare in contanti il 150% del capitale per un controvalore quindi di 1,35 miliardi. L'accordo è soggetto all'approvazione da parte del Parlamento argentino.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Vai al sito: Who's Who