Hedge fund Usa scommettono contro yuan

Wsj, big prevedono calo fino a 40%. Timori 'guerra valute'

(ANSA) - NEW YORK, 31 GEN - Gli hedge fund americani all'attacco della Cina, scommettendo contro lo yuan e aprendo di fatto uno scontro fra Wall Street e i leader della seconda maggiore economia al mondo. E alimentando il timore di una 'guerra delle valute'. Secondo indiscrezioni riportate dal Wall Street Journal, a puntare contro la valuta cinese scommettendo su un deprezzamento sono colossi del calibro di Hayman Capital Management, il trader miliardario Stanley Druckenmiller, il manager di hedge fund David Tepper e Greenlight Capital.
    Le scommesse contro lo yuan, che alcuni ritengono possa calare del 40%, arrivano in un momento difficile per l'economia cinese e per il governo di Pechino, che sta cercando di far navigare l'economia alle prese con un rallentamento, con banche molto indebitate e con una transizione verso una crescita spinta dai consumi. Le attese di un indebolimento dello yuan hanno innescato di recente una fuga di capitali dalla Cina.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Vai al sito: Who's Who