Borse europee incerte, male Milano e Fca

Piatta Ferrari, banche scendono, sospesi diritti aumento Saipem

(ANSA) - MILANO, 27 GEN - Mercati azionari europei leggermente negativi dopo il dato sulle ipoteche negli Usa, in attesa di quello sulla vendita di case nuove e soprattutto sugli orientamenti della Fed in politica monetaria: la Borsa peggiore resta quella di Milano (Ftse Mib -1,4%) che ieri aveva invece rimbalzato con maggiore convinzione.
    In Piazza Affari, in particolare, ora soffre Fca, che cede oltre il 5% dopo una breve sospensione in asta di liquidità (piatta invece Ferrari) e rimangano deboli le banche: Bper perde il 5,5%, Banco popolare e Ubi il 5%, Unicredit il 4,5%. Bpm è volatile ed è stata fermata in asta di volatilità mentre è ancora debole Generali (-2%) con Mps che sale invece del 3%.
    Acquisti anche su Stm, che cresce di oltre il 2% dopo i conti e la decisione di chiudere le attività dedicate a prodotti per set-top box e home gateway.
    Sempre sospesi al ribasso (-14% teorico) i diritti sull'aumento di capitale Saipem, mentre le azioni scendono del 5% a 0,58 euro.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Vai al sito: Who's Who