• Dopo gli iraniani, guppi danesi a caccia di investimenti in Italia

Dopo gli iraniani, guppi danesi a caccia di investimenti in Italia

Maersk, Carlsberg e Sas a caccia di investimenti in Italia. Incontro al Mise con Federica Guidi

Non solo Iran. Ad essere a caccia di investimenti in Italia sono anche le imprese danesi, a partire da Maersk, Novo Nordisk, SAS, Carlsberg, Tulip, Arla Foods, alcuni dei gruppi che oggi arriveranno a Roma per un incontro con il ministro dello Sviluppo economico, Federica Guidi. Il ministro illustrerà le riforme del governo, dal jobs act al ddl concorrenza, messe a punto per stimolare la crescita economica, l'efficienza della pubblica amministrazione e la semplificazione burocratica, in modo da rendere sempre più attraenti le opportunità offerte dal Sistema Italia nel suo complesso.

Agli investitori del Paese scandinavo, il cui stock complessivo in Italia ammonta a circa 3 miliardi di euro per circa 7.000 occupati, la Guidi spiegherà i positivi effetti delle riforme nel settore del lavoro (Jobs act), dell'istruzione (buona scuola), della giustizia civile, dell'energia (salva bollette ed efficienza), soffermandosi in particolare sui provvedimenti già adottati a favore delle Pmi (rifinanziamento della Legge Sabatini, stimolo alla capitalizzazione, credito d'imposta sui nuovi investimenti produttivi, etc.) e sul ddl concorrenza in via di approvazione. Secondo le previsioni del governo, l'effetto combinato dei provvedimenti porterà infatti, entro il 2020, ad un ulteriore crescita del Pil stimata all'1,8%, una crescita aggiuntiva dei consumi di circa il 2,3%, un incremento degli investimenti del 2,1% e dell'occupazione dell'1,6%. Oltre allo sforzo degli ultimi due anni portato avanti sulle riforme, l'Italia ha peraltro dalla sua una posizione geografica favorevole, ponendosi come ponte naturale tra nord e sud Europa e piattaforma logistica sempre più efficiente nel settore dei trasporti terrestri e marittimi, nell'approvvigionamento energetico e con un capitale umano di altissimo livello. Per favorire l'arrivo di capitali stranieri, il Governo ha messo in piedi una cabina di regia per l'attrazione degli investimenti esteri che fa capo proprio al MiSE e coinvolge anche Ice ed InvItalia.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Vai al sito: Who's Who